GLI OBIETTIVI DA DARSI QUANDO SI MEDITA

GLI OBIETTIVI DA DARSI QUANDO SI MEDITA

PERCHÉ DARSI OBIETTIVI QUANDO SI MEDITA

Praticare la meditazione porta spesso a domandarsi che obiettivi darsi quando si medita. Il rischio che corrono molti appassionati della meditazione è quello di praticare senza uno scopo. Ci si può perdere perché la meditazione non è una cosa che fai: è uno stato dell’essere.

L’obiettivo della meditazione è lo stato meditativo. 

Lo stato meditativo si può raggiungere sedendosi a gambe incrociate e intonando un mantra, oppure facendo l’orto o leggendo Platone. Le tecniche con cui raggiungiamo un certo stato di presenza e consapevolezza sono una cosa, lo stato della  mente è un’altra.

Cioè, una cosa sono gli allenamenti che fa un’atleta e un’altra cosa è la condizione psicofisica dell’atleta. Capisci la differenza?

Quindi, un conto sono gli allenamenti, ed un altro conto è la prestazione in un determinato momento. Così come, un conto sono le tecniche di meditazione e un altro è lo stato meditativo.

Perché ti dico questo e cosa centra con gli obiettivi da darsi quando si medita?

Perché è vero che ci sono gli allenamenti da fare, ma è la tua intera vita che deve tendere a raggiungere lo stato mentale che ti serve. Immagino che un personaggio come Bolt – per fare il record del mondo – avrà sì fatto allenamenti tutti giorni, ma poi certamente, non si strafogava con pizza e Playstation fino alle 4 di mattina. 

Per raggiungere un certo stato dell’Essere è l’intero ritmo della tua esistenza che deve diventare coerente con le qualità che vuoi esprimere.

Quindi va bene fare meditazione tutti i giorni per calmare la mente, ma se il resto della giornata fai di tutto per agitarla, sarà un po’ difficile raggiungere il risultato sperato.

FIVE ELEMENTS - LA MEDITAZIONE GUIDATA

40 MINUTI DI MEDITAZIONE GUIDATA CHE TI PERMETTERANNO DI RIGENERARTI OGNI VOLTA CHE LO VORRAI, GRAZIE AD UN VIAGGIO TRA CIELO E TERRA , CHE TI PORTERÀ ALLA SCOPERTA DI PROFONDO STATO DI BENESSERE.

L’altro punto importante è capire che non tutti siamo nati per fare i 100 metri in 9″58.

Ognuno viene al mondo con una Missione ben precisa e nasce nella struttura psicofisica e nel contesto sociale perfetto per realizzarla. 

Quindi la pratica della meditazione e gli obiettivi da perseguire quando si medita, dovrebbero servirti per realizzare la tua Missione. Che senso avrebbe per me seguire gli allenamenti di Bolt? Certo, possono esserci degli elementi utili anche per me, ma la mia missione, per ora, non prevede che debba correre più veloce di tutti i 100 metri. 

Allora non bisogna perdere questo focus: le pratiche meditative non devono distrarti dalla tua Missione o diventare un rifugio in cui scappare.

Mi sono accorto che troppo spesso la meditazione – così come altre pratiche energetiche o spirituali – diventa una sorta di rifugio, un modo per estraniarsi dalle difficoltà del vivere. 

Fai un bell’angolino, con l’incenso e l’acqua della fontanina che scorre… ma poi quando esci da quell’angolo di pace, sembra che attraversi uno Star Gate, e ti trovi a chiederti come sei passato dall’intonare l’Om a immaginare un missile che fa saltare in aria le auto in coda davanti a te…

La meditazione non finisce con i 10 minuti o l’ora di esercizio, la meditazione si compie quando riesci a portare il Cielo in Terra.

Portare il Cielo in Terra è un principio energetico.

Durante l’esercizio meditativo sali in Cielo, ovvero entri nella tua parte più eterea e interiore. Se quando torni sulla Terra, ovvero in uno stato mentale più denso, non porti niente per te e per il mondo, per ciò che concerne la tua Missione… rischi di essere solo un turista del Cielo.

In Cielo, certo, vedendoti con i bermuda e la macchina fotografica tutto entusiasta, ti fanno dei bei sorrisi e dei complimenti, ci mancherebbe… tu ci stai anche bene e ti ricarichi, ma poi finita la vacanza… lo sappiamo come funziona, no?

Torniamo al lavoro e nulla è cambiato.

gli obiettivi da darsi quando si medita

DA TURISTA A GUERRIERO

É molto diverso quando vai in Cielo perché ti servono delle qualità, per portare a compimento la Missione che hai sulla Terra. È proprio qui che ha senso imparare a darsi obiettivi concreti quando si medita! Allora non sei più un turista a passeggio, sali in Cielo come un Guerriero! E torni come un Guerriero… 

E siccome il mio scopo è quello di risvegliare Guerrieri, ecco 4 step per utilizzare al meglio la tua meditazione!

Se non sai dove iniziare con la Meditazione, puoi scaricare gratuitamente dal mio sito i primi 10 minuti di Five Elements e utilizzare quella tecnica.

1 – Chiarisci lo scopo per il quale mediti, individua le sfide che ti attendono e chiarisci i tuoi obbiettivi. Per capire come fare guarda il mio video “Come manifestare i propri desideri” nel quale ti spiego la tecnica PACE, che ti consentirà di trasformare preoccupazioni o paure in direzioni precise verso le quali indirizzare le tue energie.

2- Una volta che hai soddisfatto la tua mente razionale con uno scopo chiaro, pulito e reale, fai la tua meditazione. Durante la meditazione non devi concentrarti sugli obiettivi. Li hai già definiti prima, lasciali andare. Se hai timore di dimenticarli scrivili, in modo che non ci devi pensare. Ma dedicati semplicemente e gioiosamente alla tua meditazione.

3- Finita la meditazione definisci un’azione simbolo. Ovvero un’azione concreta che possa simboleggiare lo stato mentale raggiunto grazie alla meditazione.

Quale azione simbolo può portare nella materia, per esempio, la tranquillità che ho sperimentato durante la meditazione?

Esempi concreti possono essere:

  • Fare una passeggiata con un amico.
  • Leggere 20 pagine di un libro.
  • Cucinare quel piatto che ti piace tanto.

Bene, scelta l’azione simbolo… a questo punto considero portata a compimento la meditazione solo dopo averla compiuta.

Con questo sistema circolare – che è uno dei punti fondamentali del sistema Guerriero che insegno – la tua meditazione diventa una Medita-Azione in grado di trasformare profondamente e concretamente la tua energia. Quindi, ricapitolando:

1- Definisci uno scopo chiaro.

2- Medita trascendendo lo scopo, ovvero dedicandoti solo alla meditazione.

3- Stabilisci un’azione simbolo.

4- Porta a compimento la tua meditazione agendo l’azione simbolo.

É così che puoi portare il Cielo in Terra! Questo è ciò che come Guerrieri Interiori siamo chiamati a fare.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK" nel banner"
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp