22.07.2020 – Messaggio del Vento

Un individuo è la fotografia di un frammento dell’Ologramma Universale.

Egli esprime l’immagine intera del Tutto

e se messo a confronto con un altro frammento

mostra particolari unici del Tutto.

Nella sua natura intrinseca l’Indivuduo è il Tutto,

mentre nella rapporto di relazione è un particolare del Tutto.

Quando l’individuo è fermo è il Tutto,

quando agisce è un particolare del Tutto.

Quando un Individuo entra in relazione con altre parti dell’Ologramma esprime le peculiarità del Tutto, 

ma non può perdere mai l’inerente espressione dell’intero Ologramma.

La mente duale dinanzi ad un individuo può percepire il Tutto, 

oppure il particolare. 

Non può cogliere questi due aspetti insieme.

Quando si innamora percepisce l’amore e quell’amore è il Tutto,

e quando odia percepisce l’odio e quell’odio è il Tutto.

Quando giudica o discrimina percepisce un particolare e quel particolare è un particolare del Tutto.

In ogni caso, nel vostro gioco di specchi e vuoti confini,

un individuo percepisce sempre se stesso,

tendendo a sviluppare un’identità in continua espansione

che sappia abbracciare il Tutto e gli infiniti particolari nel medesimo istante.

Quando gli specchi cadranno ed i confini lasceranno spazio agli infiniti colori di Dio,

vorrete tornare a giocare per dipingere insieme una nuova immagine del Tutto,

da scoprire e da abbracciare ancora una volta.

I Fratelli del Vento